Sale

Progetto s’e’ desta

 12,00  10,00

Questo progetto mira a creare benessere e prevenzione sul posto di lavoro.
Inoltre per poterlo attuare si dovranno formare persone previo un corso teorico pratico.
Questo progetto, già presentato 2 volte alla regione Lombardia e al comune di milano.
rifiutato regolarmente con la motivazione di non essere un ente accreditato.
se credi che questo progetto possa essere utile in un momento cosi’ difficile aiutaci a realizzarlo con un piccolo contributo.
Grazie
Antonio La Monica

Progetto S’e’ Desta
Rapporto tra’ l’uomo e la postura corporea nelle persone che lavorano al computer, conseguenze sulla salute e ulteriori problematiche sul rendimento lavorativo.
L’ipotesi di lavoro
Si ritiene che passare troppe ore dietro la scrivania possa influenzare la postura corporea di tutti noi, con effetti anche di portata assai significativa.
Questa ipotesi, suffragata da molteplici evidenze sul campo, è peraltro oggetto di vivo dibattito in particolare nelle comunità scientifiche. Essa è il soggetto dei nostri studi.
Tutti i lavoratori che operano negli uffici passano troppe ore davanti al computer.
Il suddetto rapporto tra’ l’uomo e la scrivania influenza in maniera determinante le prestazioni di lavoro. Nonché della salute.
Lo scenario
Aspetti fisiologici
Giusto per inquadrare fisiologicamente il progetto, stiamo parlando dell’apparato psicofisico.
Cosa si intende per apparato psicofisico? L’insieme di tutte le strutture coinvolte nell’ambito lavorativo quotidiano.
– Recarsi sul posto di lavoro, concentrarsi nella realizzazione delle pagine, articolare il polso nel movimento del mouse.
– Sedie, e a volte poltrone non idonee per permanere nella stessa posizione molte ore.
– Video non protetti da radiazioni inquinanti.
Tutto ciò insieme a altre concause portano stress al lavoratore che spesso lamenta anche cervicale, periartrite, lombalgie e sciatalgie.
Perché occuparsi di stress sul lavoro?
Nel caso di lavoratori che passano troppo tempo davanti al computer, l’approccio si dirama in tre direzioni:
1) Ottimizzazione dei gesti e di una corretta postura, ottenuta attraverso il conseguimento di una perfetta armonia psicofisica.
2) Prevenzione degli eventuali danni che possano derivare all’organismo da posture scorrette, da condizioni ambientali sfavorevoli e da traumi diretti o indiretti.
3) Portare a conoscenza del lavoratore che un adeguato approccio olistico consente di trasferire l’esperienza della digitopressione seguendo i meridiani dell’agopuntura con la tecnica di shiatsu, dando il massimo beneficio e scaricando tensioni da stress.
Quali sono le finalità dal progetto?
1) Finalità diagnostica:
Fornire ai lavoratori un supporto olistico per problematiche quotidiane causate da stress, versante, per così dire, “sociale” del progetto. Questo versante può avere effetti di natura economica molto rilevanti, laddove sia in grado di prevenire tempestivamente quelle situazioni che, degenerando, possono poi comportare pesanti costi per il soggetto coinvolto e per il sistema sanitario nazionale.
2) Finalità prestazionale:
Migliorare le performances psicofisiche dei soggetti equivale a migliorare le prestazioni lavorative.
Come si raggiunge l’obbiettivo?
L’obbiettivo si raggiunge con delle manipolazioni manuali fatte da un operatore olistico preparato e formato a alleviare dolori da stress e posture scorrette.
Si tratta di un massaggio express che segue tutti i meridiani di shiatsu rilassando la muscolatura e recando benessere là dove il soggetto coinvolto è congestionato.
Il massaggio non richiede al lavoratore di spogliarsi o di cambiarsi di abito; viene fatto da vestito. Dura 10 minuti e viene fatto su una poltrona apposita e idonea a questo tipo di trattamento.
Il costo di un massaggio express, il cui nome corretto è – office massage – è di 7€ +Iva
Il trattamento è consigliato a tutti i lavoratori che trascorrono troppe ore davanti al computer.
Per organizzare una sessione di – office massage – presso l’azienda, si richiede la partecipazione di almeno 10 persone.

Traguardi del progetto:
1) Portare benessere sul posto di lavoro
2) Creare posti di lavoro.
Che cosa può fare la regione Lombardia, e le altre regioni d’I talia?
– Approvare il progetto
– Favorire la diffusione del progetto presso le amministrazioni locali
– Valutare l’utilizzo delle strutture della Regione per eventi divulgativi, informativi e educativi connessi al
progetto, anche tramite l’utilizzo dei media.
– Prevedere incentivi alle imprese che decidano di adottare questo metodo nelle loro aziende.
– Abolire l’Iva lasciando il solo costo di 7€ in modo da invogliare anche il singolo lavoratore a finanziarsi il
trattamento personalmente. In fede
Studio Olistico Euclide sas legale rappresentante
La Monica Antonio

Categoria: